Mangiare Insetti

Notizie e Approfondimenti sul Mangiare insetti in Italia, sul cibo con gli Insetti e gli Insetti Commestibili.

 

 

5.00 by MasterBug

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Scritto da:

Come ben sappiamo, le cimici sono considerate insetti infestanti agricoli, perché questi insetti possono creare grandi popolazioni e danneggiare le colture.

A differenza di altri insetti, le Cimici utilizzano una secrezione puzzolente come difesa principale. Quando vengono disturbate, rilasciano un liquido dal cattivo odore con sentore di mandorla rancida che è dovuto a sostanze chimiche derivate dal cianuro.

Mangiare Cimici

Tutti si chiedono come combattere questo flagello, ma la soluzione sembra arrivare da oltre oceano.
Infatti in Messico, le Cimici vengono raccolte per il loro valore culinario e possono essere arrostite, fritte, macinate o mangiate crude. Una salsa è preparata combinando pomodori freschi, peperoncini e cipolle con Cimici frantumate con un mortaio. La salsa quindi è servita con tortillas di mais.

Ma che sapore hanno i Cimici?

I consumatori messicani dicono che questi insetti hanno un particolare sapore di cannella proveniente dagli steli e dalle foglie da cui si nutrono, altri dicono che hanno un sapore amaro e medicinale, probabilmente a causa del loro alto contenuto di iodio. Sono anche ricchi di vitamina B2 e B3.

Vista la quantità esorbitante di questi insetti, non solo nella campagne ma anche nelle nostre case, forse la soluzione è proprio quella di... Mangiarle!

 

 

5.00 by MasterBug

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Scritto da:

La grande distribuzione continua a porre l’attenzione sugli insetti commestibili, questa volta è il caso dei supermercati Merkur e Billa in Austria.
Gli insetti, forniti Start-Up Viennese ZIRP Insects, si possono trovare negli scaffali della GDO liofilizzati e allevati in Europa secondo i più alti standard specifici per il consumo umano, privi di sostanze chimiche, antibiotici ed ormoni.

Insetti da mangiare al BILLA
Le confezioni di Insetti, che si possono trovare in ben 135 negozi austriaci, vanno dalle tarme buffalo, alle locuste e Grilli in pacchetti dal 18 ai 10 grammi.
Quindi un altro passo in avanti per portare la cultura di questo nuovo cibo anche in Europa con collaborazioni più ampie che permetteranno di far conoscere questi alimenti sani e sostenibili.

Leggi anche: In arrivo i primi insetti da mangiare autorizzati in Europa

 

5.00 by MasterBug

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Scritto da:

Non tutti conoscono la storia delle aragoste e della loro evoluzione come cibo che potrebbe essere paragonabile a quella attuale sugli insetti commestibili, infatti in America, nel 1700, venivano definite “Scarafaggi di Mare”.

Quando l'Aragosta era uno Scarafaggio di Mare
Quando i coloni arrivarono in America si trovarono con una grande abbondanza di questo crostaceo e cominciarono ad utilizzarlo come fertilizzante nei campi o per i più poveri come vedove, prigionieri e orfani. Vennero perfino introdotte delle leggi per limitarne il consumo ai detenuti in quanto ritenuto un alimento troppo disgustoso.
Solo successivamente, verso la fine del 1800, l’aragosta trovò spazio come alimento gourmet e servita ai passeggeri in treni di fascia alta.
Questa storia ci può far riflettere su come si può evolvere un nuovo cibo dal punto di vista culturale, in cui l’approvazione di tale alimento passa per una lenta accettazione da parte del consumatore, strada che può essere paragonata al Novel Food in Europa.

 

 

5.00 by MasterBug

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Scritto da:

Al Festival dell'Agricoltura a Bressanvido (VI) si parlerà anche di insetti commestibili. L’annuale Festival si caratterizza di numerosi incontri, convegni, workshop, laboratori in cui viene trattato il binomio agricoltura-biodiversità da diversi punti di vista partendo della scienza e dalla tecnica con ampi spazi agli aspetti culturali ed artistici.

Sviluppo ed evoluzione degli studi entomologici
Sabato 29 Settembre 2018 si svolgerà il Convegno “Sviluppo ed evoluzione degli studi entomologici” in cui verrà trattato anche il tema dell’entomofagia, in collaborazione con Associazione Biologi del Veneto e Aquaprogram srl.


L’evento è gratuito previa registrazione, maggiori dettagli qui: http://www.festivalagricoltura.it/2018/09/29/sviluppo-ed-evoluzione-degli-studi-entomologici/

 

 

5.00 by MasterBug

Pagina 1 di 3

Free Joomla! template by Age Themes